Cominciano le fasi eliminatorie, come ci arrivano le squadre, cosa possiamo attenderci… Parte 1

Qualche giorno di pausa con in mezzo la Coppa Amicizia e subito pronti a ripartire. Il Campionato Amatori Uisp Zona Flegrea Si è lasciata alle spalle play off e play out e attende gli ultimi 5 turni di gara, tutte eliminatorie dirette senza appello. Se il quadro degli incontri è più chiaro vediamo cosa possiamo aspettarci da un punto di vista tecnico dopo una seconda fase che ha, almeno in parte, disegnato equilibri nuovi fra le squadre.

Partiamo dalla prima sfida, quella fra Interputeolana MP Tattoo e la Jolly Motors Vomero. Naturale favorita la squadra di Del Giudice reduce da un play off agrodolce in un girone equilibratissimo. L’ultima vittoria contro il Quarto Punto Zero ha restituito morale, ma non è bastata ad ipotecare il secondo posto rimasto a vantaggio del Quarto in virtù di una migliore differenza reti degli scontri diretti. Serve una gran partita allora alla Jolly Motors che può solo vincere nei tempi regolamentari, un pareggio significherebbe eliminazione. Per il team di Comitato occorrerà una inserire una marcia in più dopo una seconda fase buona, ma non esaltante.

Stesso vincolo anche nella successiva sfida in cui l’American Soft Marine può accontentarsi del pari contro Island Pub Soccer. Gli uomini di Piccirillo sono reduci da un play off non brillante in cui hanno pagato la netta supremazia nel di altre due squadre, Sporting Napoli e Ittica Alby. Nell’ultima giornata, però la Soft Marine ha difeso bene la sua terza piazza contro il Chiazzanova e ora punta agli ottavi. C’è però da superare l’Island Pub che a suo modo ha ottenuto un gran risultato nell’arrivare alle eliminatorie dopo una fase regolare vissuta sempre in ultima piazza. Una gioia figlia soprattutto della vittoria contro il Wra-Nsa.

Le vincenti di queste prime due sfide si affronteranno fra di loro per guadagnarsi un posto ai quarti di finale dove ad attendere c’è il Papateam, autentica rivelazione di questi play off. La squadra di Paparone, da ultima qualificata, ha subito dimostrato di voler competere con tutte, trovandosi pienamente a suo agio fra le grandi. Ha due volte bloccato i campioni del Quarto, ha battuto l’Interputeolana ed è uscita vincente dal Sant’Artema. Intensità, gambe e tanto carattere per una squadra che da assoluta outsider sogna una nuova finale.

Scendendo il tabellone troviamo la sfida fra Quarto Flegreo e Tempocasa Flegrea. La matricola di Micillo è l’ultima formazione che benefica della possibilità di qualificarsi con un pareggio, ma non può certo fare troppi calcoli. Il terzo posto, infatti, è stato ipotecato solo grazie all’esclusione dell’Atletico Fedil che allo stesso tempo ha rimesso in gioco la Tempocasa, già virtualmente esclusa come peggior terza dei play out. Entrambe devono dimostrare di meritarsi questa fortuna, il Quarto confermando la buona stagione regolare disputata da matricola, la Tempocasa mettendo in campo il gran potenziale a solo raramente espresso dei suoi uomini.

Aprono questi sedicesimi di finale Lakers FC e Wra-Nsa Soccer Team che stasera si affrontano al Sant’Artema. Ponsiglione e compagni si sono ritrovati ultimi nel proprio girone di play off, ma si è già detto del gran equilibrio in cui anche loro non hanno sfigurato fermando l’Interputeolana e rifilando anche 4 gol ai campioni del Quarto. La qualità, insomma, c’è, ora serve concentrazione per evitare qualsiasi passaggio a vuoto. A partire da questa sera, quando proverà il colpaccio il Wra-Nsa che, dopo aver cominciato in sordina con diversi problemi di rosa, ha saputo tener duro, trovando quelle due vittorie ed un pareggio che l’hanno portata al secondo posto.

Le vincenti di queste seconde due sfide si affronteranno fra loro e chi avrà la meglio raggiungerà la FC Sporting Napoli ai quarti di finale. La squadra di Manna è stata fra le più brillanti di questa fase con ben 20 gol realizzati e solo 2 subiti in 6 gare. Una dimostrazione duplice di forza. Da un lato il bel gioco e le doti tecniche messe in bella mostra contro Chiazzanova e Soft Marine, dall’altra tutta la grinta e la tenacia dimostrate nella duplice e tiratissima sfida contro l’Ittica Alby. Ciò lascia ben sperare un gruppo che dopo l’eliminazione in coppa punta a far bene in campionato per dedicare i propri successi all’indimenticato Romeo di Giusto, team manager della formazione, improvvisamente scomparso lasciando un vuoto importante nella sua squadra e fra gli amici della Uisp.

Seguirà in un articolo separato l’analisi della seconda parte del tabellone con le altre sfide in programma.