Ittica Alby – Quarto Punto Zero. Cosa attendersi dalla finale di Coppa Amicizia?

Fra poche ore al Sant’Artema di Monteruscello ultimo atto della 42° Coppa dell’Amicizia, la più antica competizione del panorama calcistico flegreo. Un grande momento di sport all’insegna dei valori Uisp, ma anche una partita di calcio che si annuncia estremamente avvincente.

In campo Ittica Alby Gladiator e Quarto Punto Zero, due squadre di primissimo spessore tecnico capaci di ottime cose nel corso della stagione. Lo dimostra il titolo di Campione d’inverno conquistato dal Quarto e il quinto posto dell’Ittica nella fase regolare del Campionato Amatori.

Due squadre accreditate anche per il titolo di campioni Uisp, ma prematuramente eliminate ai quarti fi finale. Tutte le ambizioni quindi, sono state riposte nella Coppa Amicizia. Finale sofferta per l’Ittica che solo ai rigori ha la meglio sull’American Soft Marine, più agevole, invece, la vittoria del Quarto contro la Sedilmare.

Cosa ci si può attendere da questa sfida? Sicuramente tanto visto il tasso tecnico delle rose. Va, però, sottolineato come le eliminazioni in campionato siano indice di uno stato di forma non al top e soprattutto di serenità mentale non proprio ottimale.

La voglia di rivalsa è tanta. La delusione è stata forte e la possibilità di riscattarsi alzando il prestigioso trofeo fa gola alle due squadre. Molto quindi dipenderà dagli episodi. Uno o più gol nella prima parte potrebbero vivacizzare la sfida che altrimenti rischia di diventare molto tattica e scorbutica.

Il Quarto proverà a fare la differenza anche grazie alla rosa lunga e alla possibilità di inserire forze fresche nella seconda parte. Potrebbe pagare in questo senso l’Ittica Alby che vanta un gruppo ben affiatato, ma numericamente molto ridotto. Ridotto anche dalle pesanti squalifiche di Di Lorenzo e soprattutto di Franzese, fondamentale nel donare vivacità e imprevedibilità al gioco.

L’Ittica resta comunque una formazione con ottima tecnica e buone individualità. Su tutti capitan Rocco, apparso in gran spolvero nell’ultima uscita e vicino al titolo di capocannoniere. Sul fronte opposto il Quarto farà valere la sua ottima organizzazione tattica su un campo che, però, rischia di limitarne l’ampiezza di gioco.

Ognuno faccia il pure il proprio pronostico, al campo il verdetto su chi alzerà la Coppa Amicizia.