Fase regolare in archivio. Quarto Punto Zero Campione d’Inverno, al via i play off

Finiti i recuperi, oggi il Comunicato Ufficiale ha emesso i verdetti, lasciando spazio a play-off e play-out. Assegnato, quindi, anche il secondo titolo stagionale. Dopo la SuperCoppa, il Quarto Punto Zero si aggiudica anche il titolo di Campioni d’Inverno, bissando il successo dello scorso anno. Un successo nell’area e ormai maturato da diversi giorni, ma reso prezioso dal grande equilibrio e dalla grande incertezza che hanno caratterizzato questa prima fase di stagione. Titolo comunque meritato per gli uomini di Simeoli capaci di essere allo stesso tempo miglior attacco e miglior difesa del torneo.

Staccata di soli 3 punti la Puteoli Pesca che conferma sul campo il grosso potenziale che la fusione estiva lasciava intravedere. In forte ascesa negli ultimi mesi anche il Quarto Flegreo, capace di eliminare dalla coppa proprio i rivali del Punto Zero. Cede invece qualcosa l’ambiziosa formazione della Soft Marine. Seguono in classifica i campioni in carica dello Sporting Napoli, meno brillanti della scorsa stagione, ma solidi e ancora in corsa su tutti i fronti.

Un piazzamento di tutto rispetto anche per la matricola Vigor Napoli, lanciata da bomber Iavazzo, al momento leader indiscusso della classifica marcatori. Qualificati ai play-off anche Tattoo Shop, Chiazzanova, Atletico Fedil e l’altra matricola King Sport Napoli. Un posto d’onore anche per uno Sporting Belvedere rinnovato e più competitivo. L’ultimo posto utile se lo aggiudica il Papateam che si ritrova a pari punti con il Real San Rocco Marano, ma è avanti in virtù del successo ottenuto nella prima partita del campionato.

Nella seconda parte di classifica tante possibili schegge impazzite. Squadre di spessore pronte a stravolgere gli equilibri. Dall’Azzurra Calcio, a lungo capolista prima della pesante penalizzazione, a formazioni storiche e sempre temibili come l’Interputeolana, la JDS e la Sedilmare solo per fare qualche esempio. Nessun eliminato, invece, in cosa con l’ultimo posto che virtualmente condanna la Locanda Santò, anzitempo esclusa dal torneo.