CALCIO/ Vitale Di Pierno cambia la partita, Real Agnano 3 a 1 in rimonta sul Gladiator

CRONACA Partita dai due volti quella che si è disputata al Billy di Pianura fra Gladiator Pozzuoli e Real Agnano 2010. Un primo tempo scialbo, in cui le squadre badano soprattutto a non subire gol e in cui la differenza l’ha fatta solo il cinismo di Gladiator, che ha capitalizzato una delle poche palle gol avute chiudendo sull’1-0. Nel secondo tempo la partita si è aperta ed è diventata pirotecnica, col ritorno di Real Agnano che ha rimontato e vinto per 3-1.
Il match inizia con ritmi bassi, ma Gladiator passa in vantaggio al 13’ alla prima vera occasione avuta, con un’azione dalla sinistra di Rocco, che mette una palla rasoterra mancata da Maddaluno ma non da Flagiello, che sottomisura batte Pignataro in uscita alla disperata, il cui tocco non basta a sventare la rete. Lo stesso Flagiello ha la chance per ripetersi 5 minuti più tardi, quando la ribattuta di un calcio d’angolo offre nuovamente la possibilità del cross a D’Isanto, con la palla spiovente sul secondo palo dove c’erano solo attaccanti in maglia rossa, che però si ostacolano in tre e non permettono l’aggancio a Flagiello. L’unica risposta di Real Agnano è affidata ad un’azione personale di Contiello al 23’, che rientra col tacco dalla sinistra e mette la palla sul secondo palo, dove Vespoli, favorito da una sponda, arriva ad un tiro però deviato in angolo. Al 37’ Gladiator ha la chance del raddoppio con una brutta palla persa da Cangiano dopo aver tentato un dribbling in mezzo a due sulla trequarti, di cui approfitta Flagiello che verticalizza subito per Maddaluno. Questo calcia forte sul primo palo, ma il volo di Pignataro gli dice di no, permettendo ai suoi di chiudere il primo tempo col minimo svantaggio. Nel secondo tempo mister Di Pierno cambia volto al Real Agnano, con i nuovi innesti che risulteranno decisivi. La prima azione è ancora di Gladiator, con Di Bonito che sfrutta una respinta della difesa e calcia di prima dai 20 metri sfiorando il palo alla sinistra di Pignataro, ma la musica è cambiata. Al minuto 60 arriva infatti il pareggio di Real Agnano sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Umberto Di Pierno per Perfetto che, di nome e di fatto, stacca tutto solo e colpisce di testa insaccando sul primo palo. La partita si accende. Al 62’ Gladiator risponde dalla distanza: serpentina di D’Alena in mezzo a due, guadagnando il calcio di punizione che Buono batte subito da quasi centrocampo provando a sorprendere il portiere, che smanaccia sopra la traversa. Sul seguente calcio d’angolo contropiede di Real Agnano col subentrato Vitale Di Pierno che verticalizza lungolinea immediatamente per Modugno che va al tiro invece di servire Umberto Di Pierno solo al centro: il portiere si oppone. Sale in cattedra Vitale Di Pierno e manda fuori giri gli avversari, come al 66’ quando raccoglie una respinta del portiere Lubrano, salta con lo stop un avversario, finta il tiro e ne salta un altro e si invola sul vertice sinistro dell’area di rigore, ma si ritrova di fronte ancora Lubrano che gli chiude ogni possibile soluzione. La palla resta lì e ci prova anche Modugno, ma la difesa sventa la minaccia. Vitale Di Pierno non si arrende, e al 70’ salta ancora due avversari sulla sinistra e mette in mezzo rasoterra, col velo di Di Napoli per il tiro di Modugno, che di piatto mette corpo indietro e palla alta. Insistono i ragazzi di Real Agnano. Due minuti più tardi Modugno dalla sinistra si accentra e serve Di Napoli al centro, che fa scorrere eludendo il difensore e cerca di anticipare il portiere di punta, con la palla che sfiora il palo lungo. Ma è il preludio al gol: al 75’ la ribalta Real Agnano. Ci vuole una grande azione personale di Contiello, che recupera palla nei pressi della sua area, salta un uomo e galoppa fino al centrocampo, da cui traccia una splendida verticalizzazione in mezzo ai due centrali avversari dove è già scattato Modugno, che d’esterno sinistro anticipa l’uscita di Lubrano. Gladiator si riversa nell’area avversaria negli ultimi minuti di gioco affidandosi soprattutto alle palle inattive, ma trova più volte delle ottime uscite di Pignataro. Al 4’ di recupero Real Agnano sfrutta così il contropiede con una combinazione tra Modugno e Perfetto che porta quest’ultimo al cross, raccolto da Di Napoli di testa. Corsaro salva sulla linea ma la palla resta lì, e Di Napoli è più cattivo di Zappitelli a tornare sul pallone e mette il sigillo sulla sfida con il gol del 3-1.

ANALISI Due squadre solide e ben messe in campo, apparse però troppo timorose e frettolose nel primo tempo, in cui il vantaggio della squadra di Pozzuoli le ha permesso di gestire senza correre rischi. Per Gladiator un 4-4-2 in cui gli esterni di centrocampo Consiglio e Rocco si aggiungevano a turno alla linea degli attaccanti in fase di possesso, allargando Flagiello o Maddaluno, a seconda di chi fosse più lontano da essi. Hanno proposto inoltre un buon fraseggio difensivo, mandando a vuoto la prima pressione avversaria ma, giunta la palla agli attaccanti, non ci sono stati inserimenti dei centrocampisti (che pur hanno fatto un ottimo lavoro di filtro) a coprire l’area di rigore. Nella fase finale della gara sembra venuta meno la condizione fisica, che è invece emersa negli avversari. Il 4-4-2 di Real Agnano ha proposto inizialmente Vespoli come una sorta di trequartista dietro le due punte, ma i troppi lanci lunghi, uniti ad un colpevole ritardo nei tempi di gioco ad allargare sugli esterni quando possibile, hanno isolato Modugno. Nel secondo tempo mister Francesco Di Pierno ha schierato un 4-4-2 che spesso si trasformava con un attacco a 3 molto mobile, spostando Modugno a sinistra e liberandolo dalla morsa avversaria, inserendo Di Napoli come riferimento centrale di raccordo e Umberto Di Pierno molto alto a destra. La freschezza dei nuovi entrati e la frequente inversione di posizione degli attaccanti ha tolto riferimenti agli avversari e le azioni personali di Vitale Di Pierno e Contiello hanno scardinato l’ultimo barlume di resistenza di Gladiator.

Gladiator Pozzuoli (4-4-2): Lubrano 6,5; Corsaro 5, Di Lorenzo 5, Zappitelli 5,5, Gaudino 6 (Bruno 5); Consiglio 5,5 (Caianiello 5,5), Buono 6,5, D’Isanto 6,5, Rocco 6,5; Flagiello 6 (D’Alena 6), Maddaluno 5,5 (Di Bonito 6,5).

Real Agnano 2010 (4-4-2): Pignataro 7; Orecchio 5 (Carnevale 5), Ventriglia 5,5 (Gaudino 5,5), Nicolosi 7, Contiello 7; Cangiano 5 (Di Pierno V. 7,5), Di Fede 6 (Di Pierno U. 6,5), Vespoli 5,5, Perfetto 6,5; Lucchesi 5 (Di Napoli 7), Modugno 6,5.

Marcatori: 13’ Flagiello (G); 60’ Perfetto, 75’ Modugno, 40+4’ Di Napoli (A)
Arbitro: Grillo
Assistenti: Ragoldi, D’Isanto