La Sae finisce troppo presto la benzina, il diesel del Papateam porta Tello al pareggio nella prima del Trofeo del Golfo

CRONACA Sae Logistica e Papateam fanno il proprio esordio nel Trofeo del Golfo 2019 dopo le eliminazioni rispettivamente ai sedicesimi e ai gironi di play-out del campionato. I gialloneri iniziano la gara con un ritmo tambureggiante, forti della consapevolezza di essere competitivi dopo la qualificazione agli ottavi solo sfiorata contro lo Sporting Napoli. Il primo brivido arriva infatti già al primo minuto, con De Martino che beneficia di una triangolazione ed arriva sul lato destro dell’area di rigore ma viene chiuso da una tempestiva uscita di Iandoli. Lo stesso De Martino è però difficile che sbagli due volte di fila, e al 9′ fa partire lui l’azione da sinistra, prima di un ottimo taglio in diagonale a sorprendere la difesa e ricevere l’ultima verticalizzazione di Polverino che lo mette in porta: la freddezza del capitano vale dunque l’1-0. Lo scatenato De Martino di inizio primo tempo piazza sempre l’accelerazione giusta al momento giusto, ben assecondata dai compagni come accade all’11’, quando De Novellis fa filtrare una splendida palla d’esterno che il numero 11 appoggia sul lato destro per la conclusione di Arlistico, che non riesce ad angolarla in modo giusto e incontra il tuffo di Iandoli. Il monologo della Sae viene però interrotto dalla secchiata d’acqua gelida da parte del Papateam, che al primo tiro in porta riesce a trovare il pareggio con Tello, abile a sfruttare il buco di Ciro Esposito su un cross di Invito, controllare di petto e piazzare la sfera nell’angolino. La Sae prova a rispondere con un giro palla alla ricerca di spazi che però non ci sono, e quindi Buccalà prova a pescare il jolly al 32′ con una conclusione a scendere da lontanissimo destinata verso la rete, se non fosse per il volo di Iandoli che smanaccia in angolo. A proposito di conclusioni a scendere, quella di Tuzzoli dal limite al 37′, liberato da un’invenzione di tacco di De Novellis, mette davvero i brividi a Iandoli, che stavolta viene salvato dalla traversa. I ritmi del secondo tempo calano parecchio, così come calano (sarà un caso) quelli di De Martino, che però trova al 50′ la forza per andare su una seconda palla e aprire a destra dell’area per Arlistico, che va al cross male impattato da Cuorvo, con la palla che scende oltre l’incrocio. Poi tanto fraseggio a centrocampo, ma da segnalare c’è soltanto un tiro da fuori di De Martino e una punizione ravvicinata di Tudisco, entrambe respinte dai rispettivi portieri. Il giro palla della Sae non riesce più a trovare buchi nella retroguardia avversaria, costringendo anche un inesauribile Impagliazzo, impegnato ad incitare i suoi dalla panchina per tutti gli 80 minuti, a doversi arrendere all’idea del pareggio.

ANALISI Il primo tempo della Sae meriterebbe sicuramente un ampio vantaggio per gioco prodotto, ma nel calcio, si sa, se non si è concreti alla lunga calano le energie e si corre il rischio di inciampare nella leziosità. Ed è proprio quello che è successo alla Sae, che, paradossalmente, ha prodotto molto di più nella prima frazione lasciando De Novellis come vertice basso, con gli allargamenti di De Martino a sinistra e Arlistico a destra, e sfruttando poi le sovrapposizioni larghe di Tuzzoli da un lato e Schettino dall’altro, nel tentativo di andare a chiudere l’azione dal lato opposto rispetto a dove si stava producendo. A Polverino il compito di premiare gli scatti a superare la difesa. Nel secondo tempo, invece, la manovra dei ragazzi di mister Comitato si è un po’ ingolfata per i troppi giocatori offensivi dopo il passaggio della difesa a 3, con i tre attaccanti che hanno costretto De Martino a prendere palla troppo dietro per poter puntare l’uomo. Il Papateam ha fatto la sua gara diligente, imparando subito dall’errore di concedere profondità nei primi minuti e arretrando dunque la linea difensiva. Pesce parte sulla linea degli attaccanti e poi arretra per dare manforte a Invito. Non un caso che la combinazione per l’assist a Tello sia partita da loro due.

 

Papateam (4-4-1-1): Iandoli 6; Fiorentino 6 (Moio 6,5); Di Tonno 6,5; Bombace 6,5; Villani 6; Invito 6,5; Paparone 6 (Tudisco 6); Matino 6; Criscuolo 6; Pesce 6 (Fasano 6); Tello 6,5.

Sae Logistica (4-3-1-2): Grillo 6; Buccalà 6,5; Esposito C. 6; Di Rosa 6,5; Esposito R. 5,5 (Armano 6); Schettino 5,5; De Novellis 6,5; Tuzzoli 6; Polverino 6,5 (Cuorvo 5,5); De Martino 6,5; Arlistico 6 (Sannino 6).

Marcatori: 9′ De Martino (Sae); 28′ Tello (Papateam)

Arbitro: Coraggio.

Assistenti: Mangiapia, Iaccarino.