La Puteoli Pesca dà tutto ma non basta: si arrende ad un Mian… Formato big

CRONACA Mian e Puteoli Pesca si giocano l’accesso ai quarti di finale del torneo, con i primi che hanno eliminato la Vigor ai sedicesimi, mentre la squadra puteolana fa il suo ingresso in questa fase e, infatti, appare più contratta sul piano fisico. Nonostante l’inizio arrembante del Mian, le occasioni più pericolose sono degli avversari: al 6′ Volpe manda largo il suo interno destro di prima su una splendida verticalizzazione di Improta, mentre al 15′ Fortuna anticipa Gentile nel duello tra numeri 8 e invita Rocco alla conclusione angolata su cui si oppone De Vivo in tuffo. Poi più nulla da segnalare fino al doppio fischio di Coraggio, ma le squadre conservano il meglio per la ripresa. Un’indicazione di ciò arriva già al primo minuto, quando Improta fallisce un dribbling in mezzo ai due Loffredo con Francesco che va subito alla conclusione di pochissimo alta. Dall’altra parte Fortuna scavalca la difesa con un suggerimento per Rocco in posizione regolare, che va al pallonetto di piatto sfruttando il rimbalzo del pallone, ma se Fortuna dà, fortuna toglie: il pallone si stampa sulla traversa. Dalla scintilla che si innesca, la partita si accende totalmente al 62′ col vantaggio del Mian, quando, su un piazzato, Formato rimane alto in area a ribadire in rete un tiro sporco di un compagno dopo la spazzata della difesa della Puteoli Pesca che confida nel fuorigioco, ma la bandierina non si alza e il gol è convalidato. Rabbiosa la risposta della squadra puteolana, con il tiro di prima di Rocco che va forse anche a scheggiare la parte alta della traversa su un cross basso da sinistra. Occorre dunque riprovarci, e il momento buono sembra arrivare un paio di minuti dopo con l’inserimento di Lo Monaco sulla destra ben servito da dietro, ma il suo diagonale sul palo lungo finisce fuori di un’inezia. Al 73′ il nuovo entrato Ioffredo semina gli avversari sulla sinistra e mette la palla arretrata per Lucignano, altro nuovo innesto, ma il suo piatto fa il pari con l’occasione precedente, cambia solo il lato. I quartesi, dopo tanta sofferenza difensiva, mettono il naso fuori con un recupero offensivo al 2′ di recupero, quando Antonio Loffredo prova a piazzare il pallone sul palo lungo, ma non si dispera troppo per l’esito negativo perché i suoi riusciranno ugualmente a conquistare i quarti di finale.

ANALISI La Puteoli Pesca è ferma da tre settimane, e si nota dall’inizio della partita, quando il Mian corre evidentemente di più e accorcia più velocemente sui portatori, mentre la squadra puteolana presenta Rocco troppo isolato lì davanti, con i suoi che non riescono ad accompagnarne l’azione offensiva. Tutto sommato, le corse profonde di Volpe e Testa dagli esterni, con tanto campo da attaccare, mettono in difficoltà la retroguardia quartese sulle lunghe verticalizzazioni che partono spesso dal destro di Improta, con compiti di regia. Col passare del tempo il rodaggio è completo e i reparti della Puteoli Pesca iniziano ad accorciarsi, Rocco entra più nel vivo dell’azione e Risi viene costretto agli straordinari. Il gioco molto verticale di capitan Improta, fino a quel momento incontenibile, viene limitato nel secondo tempo da un costante raddoppio a turno degli interni di centrocampo del Mian in appoggio alla prima pressione di Antonio Loffredo, andando così a chiudere il fulcro del gioco avversario. La partita attenta della linea difensiva del Mian e gli inserimenti da dietro della Puteoli conducono ad una continua danza sul filo del fuorigioco, dove poi si decide il match dal lato opposto.

SSD Mian (3-4-1-2): De Vivo 6 (Arnucci 6); Di Matteo 6; Risi 6,5; Esposito 6 (Loffredo Am. 6; Acanfora 6); Copellino 6; Cecere 6; Gentile 6; Sbrizzi 6; Loffredo An. 6,5; Orfano 6 (Formato 6,5); Loffredo F. 6,5 (Pezzella 6)

Puteoli Pesca (4-1-4-1): Troise 6; Canfora 6 (Lucignano 6); Aiello 6; Vuttariello 6; Pignalosa 5,5 (Pepi 6); Improta 6,5; Lo Monaco 6,5; Testa 5,5 (Avallone 6); Fortuna 6; Volpe 5,5 (Ioffredo 6,5); Rocco 6,5.

Marcatore: 62′ Formato (Mian).

Arbitro: Coraggio.

Assistenti: Restivo, Brondolone.